L’agenzia delle entrate ha bloccato 58 mila comunicazioni di accesso ai crediti di imposta nel 2022, di questi il 22% circa è stato poi bloccato a causa di frodi per un importo pari a 2 miliardi di euro. E’ quanto emerso dall’allegato alla Nadef sull’economia non osservata e sull’evasione.

I crediti bloccati fanno riferimento tutti a bonus facciate ed ecobonus i quali godevano di un meccanismo di fruizione del credito semplificato rispetto a quello del superbonus.

Ai 2 miliardi domande bloccate dall’agenzia delle entrate, si sommano i 7,4 miliardi di crediti sequestrati dalla GdF, nel corso del 2022, durante le operazioni investigative sulla fruizione di crediti d’imposta per operazioni inesistenti.

Intanto Poste Italiane riapre all’acquisto di crediti di svariati bonus casa fino a 50 mila euro confermando i prezzi dello scorso Novembre, mese in cui era stato posto lo stop all’acquisto, clicca qui  per sapere come fare.